IDIOTA

il_matto1 La parola “idiota” ha due significati: il vero significato, che le fu dato dagli antichi saggi, era “essere sé stessi”. Un uomo che è sé stesso sembra e si comporta come un folle per coloro che vivono nel mondo delle illusioni, così quando essi chiamano idiota un uomo intendono dire che non condivide le loro illusioni. Chiunque decida di lavorare su sé stesso è un idiota in entrambi i significati. Il saggio sa che sta cercando la realtà. Lo stupido pensa che sia impazzito. Noi qui presumiamo di cercare la realtà, quindi dovremmo tutti essere idioti: ma nessuno può rendervi un idiota. Dovete sceglierlo voi stessi (John G. Bennet, Elizabeth Bennet – Idioti a Parigi)

Idiota è un termine soggetto ad inversione assiologica. Ha un senso comune dispregiativo, ma la sua essenza è sacra. Non è un caso che esso contenga “Dio” o “Iddio”. L’etimologia greca ci dice che “idiotes” significa “privato”, colui che vive vita privata fuori dalla società. Ai tempi nostri è isolato, appartato, colui che va nel deserto per incontrare se stesso (Mike Plato)

da Wikipedia:

Lo sguardo perso simboleggia il distacco dalla realtà, la partenza senza destinazione; una sorta di limbo in cui non c’è alcuna certezza tranne la necessità di andare oltre. Può anche essere in analogia con il girare a vuoto senza riuscire a trovare la propria direzione. Il fagotto rappresenta le esperienze che un uomo si porta con sé. L’animale in agguato rappresenta l’istinto ed è l’unico elemento, insieme al bastone da passeggio, che lega l’uomo al mondo reale.

L’uomo che cammina rappresenta il viaggio, simbolo a sua volta del passaggio dell’uomo sulla Terra; è l’uomo che ha attraversato il mondo e conosciuto ogni seme e ogni via.

Il numero 0 ha il significato numerologico del “moltiplicatore universale”: ogni numero, moltiplicato per zero, è ancora zero, e rappresenta dunque l’unità del tutto; essendo il primo di tutti i numeri, rappresenta anche un nuovo inizio

 

Annunci