Susanna Tamaro

3artin-Georg OscityGli eventi e gli incontri non sono zavorre o vicoli di cui non si conosce l’uscita, ma piuttosto specchi – piccoli, grandi, convessi, concavi, ondulati, deformanti, scheggianti, oscurati – capaci comunque, con il loro riflesso, di farci conoscere una parte ancora ignota di noi stessi.

 

Annunci