I libri sono maestri Silenziosi-Proverbio Ungherese

K6QLUE243596-kg2E-U1060333200972CC-700x394@LaStampa.itLegatoria biellese tra le eccellenze della mostra artigiana di Parma

 

Da mercoledì 13 aprile la bottega De Pasquale sarà presente alla mostra “Legatorie d’arte” insieme ad altre 21 aziende italiane. La soddisfazione di Serena De Pasquale: “Sono orgogliosa – spiega a Newsbiella – anche perchè il nostro è un mondo magico”

Mercoledì 13 aprile alle ore 17.00, nella Galleria Petitot della Biblioteca Palatina di Parma, sarà inaugurata la mostra Legatorie d′arte: antichi e moderni artigiani, organizzata dalla Biblioteca Palatina e dalla Fondazione Museo Bodoniano in collaborazione con il Consorzio Sistemacons Parma al fine di valorizzare l’artigianato d′arte italiano che nel settore della legatoria trova, ancora oggi, una delle sue massime espressioni.

Un confronto tra l’antico ed il moderno che vedrà la partecipazione della Legatoria De Pasquale di Occhieppo Inferiore, invitata insieme ad altre 21 eccellenze provenienti da tutta Italia. Una piccola bottega biellese curata e gestita dalla giovane Serena De Pasquale, che prosegue una tradizione di famiglia: “Sono passati tanti anni da quando la legatoria è nata, circa mezzo secolo fa al Piazzo. Dal 2002 siamo eccellenza artigiana riconosciuta dalla Regione Piemonte e ora sarò a Parma per un evento molto importante che ci riempie di orgoglio”. Il compito di Serena sarà quello di rilegare in modo artistico due volumi che hanno un tema culinario visto che la città ducale è entrata a far parte del Patrimonio dell’Unesco sul tema alimentare. Il lavoro sarà poi esposto e messo in risalto durante la mostra.

Serena De Pasquale ha 27 anni e ha preso in mano le redini dell’azienda dal gennaio scorso. Dopo aver condotto studi universitari in ambito scientifico, ha iniziato a sentire la passione e l’affinità per l’arte che fu di suo padre: “Io sono una sua evoluzione – afferma a Newsbiella – avendo poi iniziato a collaborare con lui nel nostro laboratorio. Lì ho capito che era il mio posto: si tratta di un mondo magico, sono in mezzo a libri vecchissimi ma che grazie a noi riprendono vita. Credetemi, è una sensazione impagabile”.

Nonostante l’evolversi del tempo e l’arrivo di tecnologie sempre più innovative, i percorsi lavorativi delle legatorie, e in particolare dell’eccellenza biellese, sono sempre più all’avanguardia. I nuovi percorsi non hanno sostanzialmente influito sulle tecniche più caratterizzanti della De Pasquale nella sua essenza artigianale, coniugando i saperi del passato con le nuove opportunità, in modo armonico e compatibile.

All’interno della mostra di Parma antiche e pregevoli legature in seta, cuoio e velluto provenienti dai fondi della Palatina, che saranno affiancate da rilegature dei maestri artigiani appositamente create per questa esposizione e liberamente ispirate al tema della cucina italiana, con particolare riferimento a due storici trattati di cucina: “Opera” di Bartolomeo Scappi (1570) e “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” di Pellegrino Artusi (1891).

L’esposizione resterà aperta fino a sabato 23 aprile, Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore.

Biblioteca Palatina – Sala Dante

Orario di visita: 9-13 e 15-18

Palazzo della Pilotta

Strada alla Pilotta – 43121 Parma

Tel +39 0521-220411

Annunci