Bevi il contenuto e mangia la bottiglia

bella ideaE’ la scoperta di Ari Jònsson, studente 32enne dell’Accademia d’Arte di Reykjavík: realizzare un materiale per la produzione di bottiglie ecologiche, biodegradabili, addirittura commestibili.

Sono bastati due elementi: l’acqua e l’agar-agar, una polvere che si ottiene dalla lavorazione dell’alga rossa. Unendo questi componenti, infatti, si può arrivare in pochi passaggi a creare un recipiente duttile e resistente.

Una delle caratteristiche più interessanti e curiose della ”bottiglia d’alga” è che, fin quando resta a contatto con i liquidi al suo interno, mantiene intatte le sue proprietà. Il processo di decomposizione inizia solo quando questa viene svuotata del contenuto. A quel punto il composto diminuirà di volume piuttosto rapidamente fino a non lasciare più traccia di sé. Se invece avete fretta di eliminare la bottiglia potete semplicemente mangiarla.

(Fonte: Ansa.it)

Annunci