James Hillman

103525001-22012d5f-a85c-46c2-879d-622682b9fc84Gli alchimisti avevano un’immagine molto appropriata per esprimere la trasformazione della sofferenza e del sintomo in un valore dell’anima. Uno degli obiettivi del processo alchemico era la creazione della perla perfetta.

La perla all’inizio è un granello di sabbia, un sintomo o un disturbo nevrotico, un fastidioso corpo estraneo penetrato nella nostra segreta carne interiore nonostante tutti i gusci difensivi.

Il granello viene ricoperto strato su strato, elaborato incessantemente, finché un bel giorno è una perla.

Ma non basta: bisogna pescare la perla dal profondo e liberarla dalle valve sigillate. Dopo, quando il granello di terra è redento, lo si porta addosso. E va indossato sulla pelle calda perché mantenga il suo splendore: il complesso redento, che un tempo provocava sofferenza, è esposto alla vista di tutti come una virtù.

 

Annunci