A proposito della Runa Algiz

2000px-algiz-svgdi viandantedelnord

La Runa, come spesso accade anche per altre Rune, ha più valenze che sono relative a come viene utilizzata e a come la si pronuncia. Innanzitutto è necessario dire che tutti i nomi di Rune che terminano con i suffissi “IZ, UZ, AZ” sono di derivazione germanico antico e non corrispondono ai nomi originali delle Rune che venivano pronunciati in norreno (lingua runica). L’uso di tale fonetica si usa solo in caso di impiego, mentre nel normale linguaggio quotidiano (per nominarle) si usa utilizzare la fonetica germanica e questo anche per evitare di accedere inutilmente alla valenza energetica primordiale.

Algiz è una Runa che ha diversi significati all’origine, tanto da venire menzionata nel Carme di Sigrdrifa e nella Canzone dell’Eccelso. La sua valenza principale è Aiuto, Protezione e Guarigione (quest’ultima non per ogni cosa). Ma Algiz ha ancora una valenza più grande: Nascita e Rinascita. Durante i miei viaggi nel nord Europa ho potuto vedere che ancora in epoca recente alcune tombe portavano la data di nascita della persona con vicino Algiz e la data di decesso con vicino la stessa Runa capovolta. Ma Algiz è legata anche alla Rinascita. In alcune incisioni rupestri la si è trovata sopra le acque, ad indicare la rinascita dopo la morte. È l’uomo che emerge dalle acque dopo la morte iniziatica, colui che saluta il sole con le braccia aperte e il viso rivolto verso l’astro solare. Algiz è l’orma del cigno, l’uccello solare per eccellenza nel quale si trasformano le Valkirye quando vanno a raccogliere il guerriero prescelto che cade sul campo di battaglia per condurlo al cospetto di Odino. Algiz è la Runa ascritta a Balder, il dio solare trafitto dal ramo di vischio scagliato del fratello cieco Hodr, che Loki aveva ingannato per abbattere Balder. Balder è l’unico dio che accederà ad Hel e tornerà dopo il Ragnarokkr (Crepuscolo degli Dèi) quando le acque si ritireranno dalla Terra e le antiche tavole runiche verranno ritrovate. Balder ritornerà e la Terra nuovamente rifiorirà. Balder è il dio solare che rinasce durante il Solstizio d’Inverno, quando l’oscurità avendo raggiunto la sua apoteosi, dovrà inevitabilmente lasciare che la Luce riconquisti la Terra. Algiz sta a significare proprio questo: Rinascita e Resurrezione.

Annunci