Omraam Mikhaël Aïvanhov

“È meraviglioso come oggigiorno possiate incontrare Iniziati ovunque, perfino nei cabaret e nei luoghi di piacere!

E come si riconoscono? Oh, è semplice, sono loro stessi a dirvelo: «Io sono un Iniziato». Alcuni aggiungeranno anche di essere giunti al settimo, all’ottavo o perfino al nono grado di Iniziazione, e di questo si rallegrano gli ingenui e i ciechi: hanno trovato un Iniziato che in pochi giorni procederà ad “iniziare” anche loro. Che benedizione!

Nel passato, gli Iniziati non erano conosciuti da nessuno, se non da chi li cercava sinceramente e sapeva riconoscerli. Essi non dicevano mai di essere degli “Iniziati”: rimanevano segreti, sconosciuti, nascosti.

Come l’Eremita della nona carta dei Tarocchi, quel vegliardo che regge nella mano una lanterna

nascondendola fra le pieghe del grande mantello per sottrarla agli sguardi della folla. Ecco l’immagine del vero Iniziato!”

 

 

Annunci