Mircea Eliade

Questi trenta e passa anni che ho passato in mezzo a divinità esotiche, barbariche, indomite, alimentato dai miti, ossessionato dai simboli, cullato e stregato da così tante immagini che sono giunte a me da questi mondi sommersi, oggi mi appaiono come i gradi di una lunga iniziazione. Ognuna di queste figure divine, ognuno di questi miti e simboli è connesso con un pericolo che è stato affrontato e superato. Quante volte ho rischiato di perdermi, di ritornare cenere in questo labirinto dove ho rischiato di perdere la vita… non sono state meramente briciole di conoscenza acquisite lentamente e comodamente dalla consultazione di libri, ma veri e propri incontri, confronti e tentazioni. Solo ora realizzo perfettamente tutti i pericoli che ho scansato durante questa lunga cerca e, tra questi, soprattutto il rischio di dimenticare di avere un obiettivo… l’anelito a raggiungere un “centro”.

Fonte: https://axismundi.blog/

 

Annunci